Tutte le notizie in breve

L'industria svizzera ha leggermente rallentato in giugno, dopo il valore "molto elevato" di maggio.

L'indice PMI dei responsabili degli acquisti dell'industria svizzera (Purchasing Managers' Index) ha segnato una contrazione di 4,3 punti rispetto a maggio, scendendo a quota 51,6.

Rispetto al giugno del 2015 l'indice ha guadagnato 1,4 punti, si precisa nel bollettino pubblicato oggi dall'associazione che effettua il sondaggio, Procure.ch, e dal Credit Suisse, i cui economisti interpretano i dati raccolti mensilmente.

Più di due terzi delle risposte all'indagine sono state ricevute prima del risultato del referendum britannico che ha condotto alla Brexit, ma non è stata costatata alcuna differenza sistematica tra le opinioni giunte prima e dopo la decisione del Regno Unito di lasciare l'Unione europea (Ue), viene precisato.

Per gli autori del sondaggio, questa situazione non è sorprendente. Essi rilevano che le esportazioni svizzere destinate alla Gran Bretagna rappresentano solo il 6% del totale dell'export di cui una metà è rappresentata da prodotti farmaceutici poco sensibili all'evoluzione della congiuntura a del tasso di cambio.

A medio termine un eventuale rallentamento economico in Europa o una continua forte valutazione del franco potrebbe al contrario avere ripercussioni sulla Svizzera, avvertono.

Nel dettaglio il sotto-indice "impiego" è progredito di 1,8 punti e supera con 51,8 punti la soglia di crescita fissata a 50 punti. Gli effettivi sono progrediti per la prima volta dal novembre 2014, si rallegrano gli autori dello studio.

La produzione è sempre in aumento anche se la progressione è stata meno generalizzata rispetto al mese precedente: il sotto-indice corrispondente ha ceduto 3,4 punti per attestarsi a 53,8 punti. Dopo un "boom" in maggio, gli acquisti delle imprese sono aumentati a un ritmo "sensibilmente" ridotto, a 51,7 punti (-6,1 punti).

Anche le commesse hanno registrato una contrazione, segnando un calo di 9 punti a 51,1 punti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve