Tutte le notizie in breve

Gli svizzeri all'estero hanno festeggiato oggi i 25 anni della piazza a loro dedicata a Brunnen (SZ). Inaugurata nel 1991 in occasione dei 700 anni della Confederazione, essa simboleggia l'appartenenza e i legami della Quinta Svizzera con la patria.

Alla cerimonia era presente anche il presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann.

In questa occasione il consigliere federale ha inaugurato sulla piazza stessa un'esposizione che racconta la storia dell'emigrazione degli svizzeri. I pannelli illustrano anche il contributo che hanno dato come "ambasciatori" del paese.

L'Organizzazione degli Svizzeri all'estero (OSE), riconosciuta dalle autorità come portavoce della Quinta svizzera, festeggia quest'anno i 100 anni. Il suo consiglio si riunisce domani a Brunnen. Un altro avvenimento importante è previsto quest'anno dal 5 al 7 agosto a Berna, quando si terrà il Congresso degli svizzeri all'estero.

Il rappresentante degli svizzeri all'estero in parlamento Tim Guldimann (PS) collabora molto strettamente con l'OSE. La sua co-direttrice Ariane Rustichelli afferma di avere "uno scambio di informazioni costanti" con l'ex diplomatico e ritiene molto interessante di lavorare con il primo espatriato diventato parlamentare.

Il principale compito dell'OSE è quello di difendere gli interessi dei cittadini elvetici che vivono in un altro paese. Sono attualmente 762'000. Dal 1966, la Quinta Svizzera è iscritta nella Costituzione federale e dal 1992, gli svizzeri all'estero possono votare per corrispondenza.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve