Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Legge SIC: "un risultato ideale" quello che si profila, secondo il consigliere nazionale del PLR Benoît Genecand (GE) (foto d'archivio).

KEYSTONE/LUKAS LEHMANN

(sda-ats)

Gli svizzeri sembrano aver accettato la Legge federale sulle attività informative (LAIn) con oltre il 55% dei voti favorevoli. Un risultato ideale, secondo il consigliere nazionale del PLR Benoît Genecand (GE), con un "sì" netto ma una minoranza comunque visibile.

Si trattava di un tema particolare, fra libertà e sicurezza, ha detto il deputato alla RTS. Per questo motivo "non mi auguravo una vittoria con l'85% dei voti".

La socialista vodese Rebecca Ruiz, favorevole al testo, ha rifiutato la contrapposizione destra-sinistra. "La sinistra ha partecipato alla legge, abbiamo fatto tutto il possibile per rafforzare i controlli democratici", ha affermato la consigliera nazionale. Si tratta di un risultato equilibrato, ha detto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS