Tutte le notizie in breve

Un attentato dinamitardo è stato compiuto stasera a Beirut, nel centro moderno della città. L'agenzia Nna conferma il bilancio definitivo di 2 feriti lievi.

Secondo le prime informazioni citate da tv locali, l'esplosione è stata causata da un ordigno con una modesta quantità di esplosivo (si parla di "due chilogrammi") posto sotto un'auto parcheggiata in una strada laterale, dietro la sede centrale della Blom Bank, tra il ministero degli interni e la via Hamra.

L'obiettivo dell'attentato dinamitardo proprio era la Blom Bank, una delle più importanti banche del Libano. Lo ha detto alla stampa il ministro degli Interni Nuhad Machnouk, recatosi sul luogo dell'attentato. Da settimane, il movimento sciita filo-iraniano Hezbollah aveva minacciato ripercussioni dopo che la Banca Centrale aveva ordinato agli istituti bancari locali di non permettere transazioni a conti di Hezbollah, seguendo l'applicazione della decisione del dipartimento del tesoro statunitense.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve