Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un 31enne che nel 2011 alla Festa di Lucerna ha accoltellato un uomo ferendolo gravemente è stato condannato dal Tribunale penale a quattro anni e mezzo di carcere. La corte ha giudicato i fatti come tentato omicidio intenzionale.

L'imputato è stato condannato anche per rapina, poiché ha svaligiato un supermercato ad Emmenbrücke. La sentenza è stata pubblicata oggi, ma non è ancora passata in giudicato.

Il 31enne ha accoltellato diverse volte un uomo sulla piazza della stazione, mettendo in pericolo la sua vita. Sei mesi dopo - con dei complici - ha rapinato il supermercato facendo un bottino di 40'000 franchi. Durante il colpo ha minacciato una commessa con un coltello e l'ha legata ad una sedia con del nastro adesivo.

La corte lucernese, oltre alla pena detentiva, ha condannato l'uomo a risarcire la vittima dell'accoltellamento e la commessa versando loro rispettivamente 5000 e 8000 franchi. Al supermercato dovrà risarcire i 40'000 franchi di bottino. Dovrà inoltre pagare le spese giudiziarie di circa 20'000 franchi e altri rimborsi alle parti per 9'000 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS