Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Immagine simbolica d'archivio.

KEYSTONE/ALEXANDRA WEY

(sda-ats)

Il Tribunale criminale di Lucerna ha condannato un 53enne a una pena detentiva di 32 mesi, di cui 8 da scontare, per violenza carnale e coazione sessuale. L'uomo nel 2006 avrebbe abusato della figlia, allora 16enne, dell'ex partner.

L'imputato dovrà inoltre pagare alla vittima una riparazione morale di 15'000 franchi.

La sedicenne abitava al tempo dei fatti con la madre, i suoi fratelli e l'accusato in una casa comune nel canton Lucerna.

Secondo la descrizione dell'accaduto, un sabato di primavera del 2006 la ragazza si trovava a casa da sola con l'uomo. Quest'ultimo è entrato nella sua stanza e l'ha portata in quella dove dormivano lui e la madre. Lì l'ha svestita e le ha legato mani e piedi al letto. L'uomo ha poi avuto un rapporto sessuale con lei contro il suo volere.

SDA-ATS