Tutte le notizie in breve

Una nuova manifestazione di protesta contro la decisione del presidente macedone Gjotgje Ivanov di graziare i politici coinvolti nello scandalo delle intercettazioni si è svolta ieri sera a Skopje.

I dimostranti, riferiscono i media locali, hanno bruciato e calpestato ritratti del presidente Ivanov, scandendo slogan antigovernativi. La manifestazione - la tredicesima dal 12 aprile, giorno in cui Ivanov ha annunciato la sua decisione - si è svolta pacificamente, con la polizia che ha presidiato le sedi di presidenza, governo e parlamento, davanti alle quali hanno sostato i dimostranti.

Oltre all'abolizione del provvedimento di grazia per i politici è stato chiesto il rinvio delle elezioni anticipate previste in Macedonia il 5 giugno prossimo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve