Tutte le notizie in breve

L'avvocata Renate Senn

(sda-ats)

Difensore d'ufficio per l'assassino di Rupperswil (AG): l'uomo non ha fornito il nome di un avvocato e il ministero pubblico argoviese ha nominato autonomamente un legale.

Lo ha indicato una portavoce della procura in dichiarazioni riportate dal sito dell'Aargauer Zeitung.

L'avvocato in questione è una donna: Renate Senn, uno dei pochi avvocati nel canton Argovia specializzati in diritto penale, ha precisato l'addetta stampa. Laureata a Zurigo nel 1995, ha il brevetto d'avvocato dal 1999.

Si tratta di un caso di difesa obbligatoria ai sensi dell'articolo 130 del Codice di procedura penale: l'imputato rischia infatti di subire una pena superiore a un anno oppure una misura privativa della libertà.

In un comunicato di cui riferisce la stessa testata argoviese, Senn conferma l'incarico ricevuto e dice di essere cosciente del forte interesse pubblico per la vicenda e dei diversi interrogativi rimasti ancora senza risposta. "Il delitto lascia attoniti e ha sconvolto pure me", aggiunge.

L'avvocata scrive anche che il suo assistito ha reso piena confessione e sottolinea che l'uomo, in uno stato come la Svizzera, ha diritto a un processo penale corretto. "Credendo nello stato di diritto, devo rispettare questo principio quale difensore d'ufficio del sospetto reo confesso".

Senn aggiunge che svolgerà il suo lavoro nel pieno rispetto delle vittime e dei loro famigliari, a cui è stato procurato un dolore indicibile. "Per questo motivo con il consenso del sospetto al momento non lo difenderò in pubblico, né agirò come sua portavoce".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve