Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Più di 350'000 persone hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria. Le case sono state distrutte, le città inondate e le persone hanno urgente bisogno di acqua, servizi igienico sanitari, assistenza medica, rifugi e protezione".

A renderlo noto è Douglas Reimes, regional emergency advisor del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (Unicef) per l'America Latina e i Caraibi.

Unicef aperto una campagna di raccolta fondi per aiutare i bambini di Haiti: per questi primi interventi di soccorso e assistenza, sono subito necessari 6 milioni di dollari.

Un aereo con tonnellate di aiuti umanitari sta per atterrare a Port au Prince. Gli aiuti, inviati dall'Ufficio Regionale Unicef dell'America Latina e Caraibi, comprendono aiuti umanitari salvavita per i bambini e le famiglie maggiormente colpiti dall'Uragano Matthew. Vi sono servizi igienico sanitari, prodotti per la valutazione della qualità dell'acqua, compresse per la potabilizzazione dell'acqua, kit per l'istruzione e lo sviluppo della prima infanzia, equipaggiamenti sanitari e scorte alimentari utili per i bambini e le donne che si trovano nella aree più duramente colpite dall'Uragano Matthew.

I bisogni più urgenti comprendono: acqua sicura e condizioni igienico sanitarie adeguate per evitare un epidemia di malattie legate all'acqua, come il colera; assistenza sanitaria e cure per I bambini malnutriti; la costruzione di spazi temporanei per l'apprendimento per consentire ai bambini di tornare a scuola il prima possibile; la protezione dei bambini da qualsiasi tipo di violenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS