Migranti: esplosione treno merci, quattro feriti gravi


 Tutte le notizie in breve

Quattro migranti sono rimasti gravemente feriti oggi al confine fra Serbia e Croazia dopo una esplosione avvenuta in una cisterna di un treno merci nella quale avevano cercato di nascondersi per raggiungere clandestinamente l'Europa occidentale.

L'incidente, riferiscono i media, è avvenuto stamane poco prima delle 7 alla stazione di Sid, ultima località serba prima del confine croato, quando i migranti, nel tentativo di introdursi nella cisterna vuota, hanno probabilmente toccato fili elettrici che sono venuti a contatto con resti di un materiale altamente infiammabile rimasti nella cisterna.

Il convoglio, che aveva scaricato il suo materiale a Pancevo, presso Belgrado, era sulla via del ritorno ad Anversa, in Belgio. I quattro migranti - che facevano parte di un gruppo di una decina di irregolari che cercavano di salire sul treno-cisterna - sono stati condotti con gravi ustioni prima in un ospedale di Sremska Mitrovica e poi a Belgrado.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve