Tutte le notizie in breve

L'anno scorso, il gruppo Migros è riuscito a mantenere i ricavi stabili (+0,1%) a 27,4 miliardi di franchi, ma l'utile netto è diminuito di 34,5 milioni rispetto al 2014 (-4,2%), attestandosi a 791,1 milioni.

Da soli, gli effetti di cambio hanno ridotto il fatturato di un miliardo di franchi, secondo il commerciante al dettaglio.

Il risultato d'esercizio EBIT è calato addirittura del 12,8% a 981,6 milioni di franchi, hanno indicato oggi i rappresentanti di Migros alla conferenza stampa di bilancio tenutasi nella sede della Federazione delle Cooperative Migros (FCM) a Zurigo. Il tasso di rendimento è stato pari al 3,6% (esercizio precedente: 4,1%).

A fine anno, l'organico del gruppo Migros superava le 100 mila unità (record finora) con un totale di 100'373 salariati; 150 le nazioni rappresentate. L'incremento (+3%) è dovuto soprattutto alle acquisizioni di altre aziende avvenute nel corso dell'anno.

In Svizzera, a fine 2015 il dettagliante impiegava 86'000 persone. È aumentata pure la superficie di vendita (+1,1%) a 1,4 milioni di metri quadrati.

Il risultato del gruppo è stato influenzato, tra l'altro, dall'andamento negativo di Hotelplan, il cui fatturato è calato del 7,1%, situandosi a 1,3 miliardi di franchi. Il 2015 è stato un anno difficile per Hotelplan, ammette Migros.

Lo stesso vale per Globus e Schild. Nonostante il successo dell'integrazione di Schild e l'espansione sul mercato, i grandi magazzini Globus hanno registrato una riduzione del fatturato del 3,3% a 928,7 milioni di franchi, indicano i rappresentanti del gigante arancione.

Anche Migrol ha accusato un anno negativo a causa del crollo dei prezzi dell'olio da riscaldamento, registrando un calo nominale del fatturato pari a 262,8 milioni di franchi a 1,36 miliardi (-16,2%).

Ex Libris, alle prese con un'importante ristrutturazione, non ha fatto molto meglio: l'impresa attiva nel campo dei media ha registrato una contrazione del fatturato del 5,4% in termini nominali a 121 milioni di franchi.

Migrolino, invece, ha accresciuto il fatturato del 10% passando a 382 milioni di franchi, in seguito anche alla forte espansione dei punti vendita in Ticino; il supermercato online LeShop.ch ha generato una crescita del 6,6% che ha spinto il fatturato a 175,9 milioni di franchi e l'azienda attiva nel commercio online Digitec Galaxus ha ottenuto un aumento del fatturato a due cifre raggiungendo i 696 milioni di franchi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve