Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mikron torna nelle cifre nere nel primo semestre dell'anno.

Il gruppo biennese, specializzato nella fabbricazione di sistemi di lavorazione e assemblaggio, ha realizzato un utile netto di 0,4 milioni di franchi, contro una perdita di 3,9 milioni nei primi sei mesi dello scorso anno.

Il fatturato ha registrato una progressione del 17,8% nell'arco di un anno, a 127 milioni di franchi, ha indicato in una nota odierna la società, che possiede stabilimenti di produzione anche ad Agno e Boudry (NE). La crescita è stata più marcata per la divisione Automation che per quella Machining.

Per quanto riguarda il secondo semestre, Mikron è ottimista. Prevede che la domanda di sistemi di automazione da parte dell'industria farmaceutica, delle apparecchiature medicali e dei beni di consumo si manterrà solida, in particolare negli USA e in Europa. Resta invece estremamente incerto l'andamento della domanda da parte dell'industria automobilistica, un settore fondamentale soprattutto per Mikron Machining.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS