Tutte le notizie in breve

Mikron torna nelle cifre nere nel primo semestre dell'anno.

Il gruppo biennese, specializzato nella fabbricazione di sistemi di lavorazione e assemblaggio, ha realizzato un utile netto di 0,4 milioni di franchi, contro una perdita di 3,9 milioni nei primi sei mesi dello scorso anno.

Il fatturato ha registrato una progressione del 17,8% nell'arco di un anno, a 127 milioni di franchi, ha indicato in una nota odierna la società, che possiede stabilimenti di produzione anche ad Agno e Boudry (NE). La crescita è stata più marcata per la divisione Automation che per quella Machining.

Per quanto riguarda il secondo semestre, Mikron è ottimista. Prevede che la domanda di sistemi di automazione da parte dell'industria farmaceutica, delle apparecchiature medicali e dei beni di consumo si manterrà solida, in particolare negli USA e in Europa. Resta invece estremamente incerto l'andamento della domanda da parte dell'industria automobilistica, un settore fondamentale soprattutto per Mikron Machining.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve