Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo dell'Autorità nazionale palestinese ha deciso di rinviare le lezioni amministrative di almeno quattro mesi, ma non ha indicato per ora una nuova data.

Lo riferisce l'agenzia ufficiale palestinese Wafa citando il primo ministro Rami Hamdallah secondo il quale la scelta è stata presa dal governo "nel miglior interesse del nostro popolo".

Dopo la decisione della Corte Suprema palestinese di ieri - in base a numerosi ricorsi - di permettere il voto solo in Cisgiordania e non a Gaza (retta da Hamas) perchè i tribunali operanti sul posto sono "illegali", la Commissione centrale elettorale ha chiesto al presidente Abu Mazen di posporre il voto.

Oggi la decisione del governo annunciata dalla Wafa che non contiene tuttavia la data della possibile ventura consultazione. Ieri Hamas ha attaccato la decisione della Corte definendola "politica" e voluta da al-Fatah, il partito del presidente Abu Mazen. Le elezioni amministrative erano previste per l'8 ottobre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS