Tutte le notizie in breve

Il governo israeliano pubblicherà i bandi per la futura costruzione di 800 case per ebrei a Gerusalemme est e nell'insediamento di Maleh Adumim.

Lo scrive Haaretz secondo cui la mossa è stata spinta dal premier Benyamin Netanyahu, con il ministro della difesa Avigdor Lieberman, nella riunione di governo di ieri dopo i recenti attacchi terroristici palestinesi.

L'iniziativa - secondo il quotidiano - bilancerebbe la decisione imposta dal tribunale israeliano al governo di dare l'ok alla costruzione di 600 case per la popolazione araba a Givat Hamatos (Gerusalemme est).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve