Tutte le notizie in breve

Il progetto pilota "Catch a Car", nuova offerta di condivisione dell'auto (car sharing) della società cooperativa Mobility, sarà esteso ad altre città svizzere dopo essere stato bene accolto a Basilea, dov'era stato lanciato nell'agosto 2014.

Lo hanno annunciato oggi i promotori.

Catch a Car ("Prendi un'auto"), affiliata di Mobility, è il primo operatore di car sharing della Svizzera senza stazioni di noleggio. Dall'introduzione, cinque comuni dell'agglomerato basilese si sono associati al progetto e anche l'aeroporto di Basilea-Mulhouse rientra ormai nell'area servita. Ora i responsabili puntano a una espansione ad altre città, hanno indicato in una conferenza stampa nella città renana. Per il momento nessuna indicazione al riguardo: discussioni sono in corso, ha detto Adamo Bonorva, membro della direzione di Mobility.

Negli ultimi due anni, oltre 5000 utenti registrati hanno utilizzato a Basilea i 120 veicoli messi a disposizione. Catch a Car consente di localizzare in tempo reale via smartphone le auto disponibili e di prendere il volante senza prenotazione. L'utente può poi lasciare le vetture su pubblici parcheggi.

Il servizio è principalmente utilizzato da giovani tra i 18 e i 36 anni per brevi tragitti urbani, in particolare per acquisti e visite, ha constatato il Politecnico federale (ETH) di Zurigo, che durante la fase pilota ha valutato le ripercussioni su traffico e ambiente, traendo conclusioni incoraggianti.

Secondo l'ETH, il servizio è un utile complemento ai trasporti pubblici. Il Politecnico federale ha calcolato che Catch a Car non soltanto toglie attualmente 363 automobili dalle strade basilesi ma riduce anche mediamente di 560'000 chilometri all'anno le distanze percorse con auto private. Ciò corrisponde a 2'240 volte la tratta Basilea-Ginevra, ovvero un risparmio di 45'000 litri di carburante all'anno, o di 104 tonnellate di CO2.

Il consigliere di Stato di Basilea Città Hans-Peter Wessels, capo del dipartimento Costruzioni e Trasporti, si è dichiarato entusiasta del sistema: Catch a Car decongestiona strade e parcheggi, ha dichiarato.

Mobility, società cooperativa con sede a Lucerna nata nel 1997, ha creato il servizio Catch a Car con l'aiuto di quattro partner: l'assicuratore Allianz Suisse, l'importatore di automobili AMAG, il programma SvizzeraEnergia sostenuto da Confederazione e Cantoni e le Ferrovie federali svizzere (FFS). Allianz e AMAG intendono investire nel progetto ed entreranno nel capitale azionario dell'impresa omonima, essa pure con sede a Lucerna e attualmente filiale dal 100% di Mobility, a partire dalla prossima estate.

https://www.catch-a-car.ch/

sda-ats

 Tutte le notizie in breve