Tutte le notizie in breve

Il luogo della sparatoria

KEYSTONE/EPA DPA/SVEN HOPPE

(sda-ats)

L'autore della strage al centro commerciale Olympia di Monaco di Baviera preparava il suo gesto "da un anno" ma non ha selezionato a priori le sue vittime al momento della sparatoria.

È forse per questo che nessuno tra i morti era compagno di scuola di Ali Sonboly. Lo hanno spiegato gli inquirenti bavaresi che oggi hanno fornito nuovi particolari sull'attentato di venerdì in cui l'assassino ha ucciso nove persone prima di togliersi la vita.

Ali Somboly ha preparato il suo gesto per un anno e questo vuol dire che lo pianificava dall'estate scorsa", ha sottolineato il capo della polizia bavarese, Robert Heimberger, aggiungendo che sono stati 58 i proiettili ritrovati sul luogo della sparatoria, mentre altri 300 sono stati rinvenuti all'interno dello zainetto rosso di proprietà del killer.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve