Tutte le notizie in breve

Un'immagine simbolica del 2011 mostra un alpinista sul Monte Bianco, in Francia (foto d'archivio).

Keystone/AP/David Azia

(sda-ats)

A causa del caldo intenso è diventata "pericolosa" la via normale francese di ascesa al Monte Bianco dal rifugio Goûter, considerata la più breve e per questo molto frequentata nella stagione estiva.

Le alte temperature stanno provocando "importanti cadute di pietre" sempre più "frequenti" lungo il Couloir du Goûter e così le autorità francesi in una nota raccomandano "massima prudenza".

Il prefetto dell'Alta Savoia e il sindaco di Saint-Gervais chiedono agli alpinisti di "partire il più presto possibile al mattino, quando le temperature sono basse, sia per raggiungere il rifugio del Goûter sia per arrivare alla cima".

I gendarmi presenti a Tête Rousse (a 3'200 metri di quota) nell'ambito "del dispositivo di regolazione della frequentazione dell'accesso alla via normale", avranno il compito di "informare gli alpinisti di questa situazione e di ricordare le regolare di sicurezza".

Nell'estate 2015 l'itinerario era stato dichiarato "fortemente sconsigliato" per quasi un mese.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve