Naturalizzazioni agevolate: una su sette non concessa


 Tutte le notizie in breve

Nel 2016 10'688 naturalizzazioni agevolate.

Keystone/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

Una domanda di naturalizzazione agevolata su sette oggi non viene concessa. Lo indica all'ats la Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Nel 2016 la Confederazione ha concesso la naturalizzazione in maniera facilitata a 10'688 persone. I dossier respinti sono stati 27, mentre 1703 sono stati archiviati prima di giungere a una decisione. Il tasso d'insuccesso è quindi del 13,93%. Un dato simile a quello degli anni precedenti (12,96% nel 2015 e 13,26% nel 2014).

Il numero elevato di dossier archiviati senza che sia stata presa una decisione si spiega con il fatto che, in caso di ostacoli formali o materiali alla naturalizzazione, la SEM consiglia al richiedente di ritirare la domanda. Questa viene archiviata se lo straniero accetta o se rinuncia a prendere posizione.

Fino al 1991, la naturalizzazione agevolata concerneva solo poche centinaia di persone all'anno. Il numero è aumentato a 4'500 casi nel 1992 quando venne soppressa la concessione automatica del passaporto rosso crociato alle donne sposate con un cittadino svizzero.

Dal 2000, sono circa 10 mila le persone che ogni anno ottengono la cittadinanza svizzera con la procedura facilitata. Le statistiche della SEM rivelano alcuni alti e bassi: 11'400 casi nel 2002 e 7'893 nel 2005.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve