Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Quindici persone sono ancora tra la vita e la morte": lo ha detto il presidente francese, François Hollande, riferendosi alle vittime della strage di Nizza.

Dopo il massacro del 14 luglio "la rabbia è legittima ma non può degenerare nell'odio e nel sospetto", ha detto Hollande, ribadendo che "nulla ci farà cedere" davanti al terrorismo.

"Per rispondere alla minaccia dobbiamo più che mai far prevalere la nostra coesione nazionale. Il popolo di Francia deve rimanere unito in una stessa risposta". Quello che vogliono fare i terroristi "è separarci, dividerci, frammentarci". "La coesione sarà la nostra risposta".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS