Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È uno dei sette fermati ieri a Nizza la persona su cui le autorità italiane stanno effettuando verifiche, dopo aver ricevuto una segnalazione dalla Francia.

Si tratta di un tunisino che, secondo quanto si apprende, avrebbe lavorato anni fa in Puglia. L'uomo faceva parte della rete di contatti di Mohamed Lahouaiej Bouhlel, l'attentatore alla guida del camion che ha fatto strage sulla Promenade des Anglais.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS