No a tagli esagerati a esercito e agricoltura, commissione


 Tutte le notizie in breve

La destra auspica che esercito e agricoltura non siano i principali obbiettivi di un programma di risparmio. La Commissione delle finanze del Consiglio nazionale ha accolto in questo senso (13 voti a 12) una mozione per modificare le misure di freno all'indebitamento.

Il Consiglio federale dovrebbe piuttosto mettere nel mirino i settori che possono contare sui budget più importanti oppure rinunciare a qualcosa, afferma la maggioranza.

Esse propone inoltre che vengano stabilite delle priorità. Durante la fissazione e l'attuazione del budget, il Consiglio federale dovrebbe sfruttare ogni possibilità di operare dei risparmi. Cancellare alcune attività dovrebbe prevalere sui tagli trasversali che invece attualmente toccano spesso proprio contadini e militari, sostiene la maggioranza della commissione.

I settori che hanno presentato la crescita maggiore delle spese nel corso delle cinque legislature precedenti dovrebbero quindi essere i primi a venir sottoposti a misure di risparmio.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve