Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tra la Russia e gli Stati Uniti serviranno "contatti" per arrivare alla decisione di estendere il trattato START sulla riduzione degli armamenti nucleari. Così il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov.

"Dipende tutto dalla posizione dei nostri partner americani e, naturalmente, serve una discussione a questo proposito". "Io preferisco non formulare nessuna ipotesi al momento", ha aggiunto. "Si è determinato un periodo di pausa nel nostro dialogo sulle questioni strategiche e ora servirà un aggiornamento sulle posizioni", ha sottolineato.

Peskov non ha confermato - né smentito - che nella prima conversazione fra Trump e Putin i due leader abbiano anche affrontato il dossier START, come sostenuto invece dalla Reuters, secondo cui Trump avrebbe definito il trattato un "pessimo affare per gli Usa". "Abbiamo diffuso ciò che ritenevamo necessario diffondere, non ho nulla da aggiungere", ha specificato Peskov a proposito del colloquio. Lo riporta Interfax.

SDA-ATS