Tutte le notizie in breve

Barack Obama e il sindaco di Orlando Buddy Dyer

Keystone/AP Orlando Sentinel/JOE BURBANK

(sda-ats)

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è giunto a Orlando, in Florida, per portare il suo sostegno ai familiari delle vittime della strage al 'Pulse", ai sopravvissuti e ai soccorritori che molto hanno fatto per salvare vite.

Ed è la nona volta dall'inizio della sua presidenza che Obama si trova a fare un simile viaggio: di recente dopo l'attacco a San Bernardino, in California. Ma anche dopo la carneficina nella chiesa afroamericana di Charleston, per citare soltanto alcuni degli episodi più drammatici che hanno segnato gli ultimi anni.

Obama ha parlato pubblicamente più volte dopo l'attacco al club gay di Orlando e quella di oggi è una tappa - con accanto il vicepresidente Joe Biden - che vuole mantenere più "intima", con l'incontro con la comunità lontano dai riflettori.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve