Tutte le notizie in breve

L'ex premier neozelandese e attuale capo del Programma delle Nazioni unite per lo sviluppo è ufficialmente candidata per il suo Paese come successore di Ban Ki-moon per il ruolo di segretario generale dell'Onu.

Lo hanno annunciato il primo ministro neozelandese John Key da Wellington e la stessa Clark da New York.

Key ha affermato che il numero uno di Undp ha offerto la sua "totale dedizione per costruire Nazioni unite più forti" ed è la "migliore candidata per questo ruolo".

"L'Onu e il mondo stanno fronteggiando sfide molto serie, e io credo di avere l'abilità di guidare questa organizzazione", ha detto Clark definendosi "onorata" di avere "il pieno appoggio" del suo governo. "Ho deciso di candidarmi perché sono profondamente impegnata per gli ideali descritti nella Carta delle Nazioni Unite, e li ho sostenuti per tutta la mia vita", ha spiegato ancora, parlando con un gruppo di giornalisti nella sede della Rappresentanza Permanente della Nuova Zelanda al Palazzo di Vetro.

L'ex premier è considerata nella top list dei papabili per il posto di successore di Ban, che terminerà il suo mandato il prossimo 31 dicembre. Tra gli altri candidati in lizza (ad oggi otto in totale), ci sono anche il capo dell'Unesco, Irina Bokova, e l'ex Alto Commissario Onu per i rifugiati, Antonio Guterres.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve