Tutte le notizie in breve

L'olio di palma deve essere escluso dall'accordo di libero scambio della Svizzera con la Malaysia.

È quanto chiede una petizione, munita di 20'000 firme, che oggi è stata consegnata all'ambasciatore Didier Chambovey, capo dei negoziatori della Segreteria di stato dell'economia (SECO), in presenza della consigliera nazionale Maya Graf (Verdi/BL), precisa un comunicato.

La petizione è stata promossa da una coalizione di organizzazioni svizzere fra cui l'Unione svizzera dei contadini, la Dichiarazione di Berna, la Federazione romanda dei consumatori, la Federazione svizzera produttori di cereali, Uniterre e il Fondo Bruno Manser. Una delegazione malese, in visita a un'azienda biologica a Châtonnaye (FR), ha sottolineato che una gestione delle risorse naturali rispettosa dell'ambiente non deve essere un obbiettivo solo in Svizzera, ma anche in Malesia.

"Il governo malese deve rispettare i nostri diritti fondiari e non attribuire le nostre terre alle multinazionali attive nell'olio di palma, che pensano al profitto senza preoccuparsi della nostre terre e dei nostri diritti", ha aggiunto un rappresentante della delegazione citato nel comunicato.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve