Tutte le notizie in breve

Via libera a una soluzione unica per i pagamenti con smartphone in Svizzera: i gestori dei sistemi attualmente in funzione, Paymit e TWINT, hanno trovato un accordo per unire le forze e proporre un'unica modalità.

Porterà il marchio TWINT e verrà introdotta in autunno.

L'intesa è stata raggiunta dalle cinque principali banche svizzere - UBS, Credit Suisse, PostFinance, Raiffeisen e Banca cantonale di Zurigo (ZKB), dal provider di servizi per infrastrutture finanziarie SIX, da Swisscom e da Migros e Coop, informa un comunicato odierno.

I colloqui erano partiti a fine marzo e sono sfociati in una soluzione di pagamento mobile che dovrebbe unire i pregi dei due sistemi. Ogni banca partner avrà la possibilità, come accade con Paymit, di proporre la propria applicazione in co-branding, mentre al settore commerciale è offerta l'opzione di TWINT di integrare proprie carte cliente nel sistema.

La piattaforma comune è accessibile a tutti i consumatori e commercianti - dal grande distributore fino al piccolo bar, a banche, emittenti di carte di pagamento (issuer), società di fatturazione (acquirer) come pure a tutti gli altri operatori di mercato svizzeri ed esteri.

"Sono particolarmente lieto che i nostri sforzi per mettere a punto soluzioni digitali innovative nel settore finanziario siano sfociati in un insieme comune dove siamo riusciti a fondere il meglio dei due mondi", afferma Lukas Gähwiler, presidente di UBS Svizzera, citato nel comunicato.

Secondo i promotori, la soluzione di pagamento comune avvantaggia in particolare gli utenti, che beneficiano di un'ampia accettazione nel commercio stazionario e online, saldano fatture e possono pagare ai distributori e alle casse automatiche generi alimentari, parcheggi, ski-pass nonché altri beni e servizi.

I bonifici tra gli utenti saranno possibili anche in futuro, senza contare che l'utente può scegliere come effettuare il suo pagamento mobile: la nuova soluzione di pagamento accetta sia il collegamento a un conto bancario, sia la ricarica tramite pagamento anticipato (prepaid). Anche i commercianti traggono profitto dalla soluzione comune: servizi a valore aggiunto come l'integrazione di carte cliente, tessere o sconti promozionali sono a disposizione dei negozianti, esercenti e clienti interessati.

L'attuazione della soluzione di mobile payment comune necessita ancora dell'approvazione della competente Commissione della concorrenza (Comco). Una volta ricevuto il via libera, la soluzione sarà disponibile e operativa entro l'autunno di quest'anno. Fino a tale data gli utenti di Paymit e TWINT possono continuare a fruire senza cambiamenti dei servizi e delle funzioni loro offerte.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve