Tutte le notizie in breve

Ci sono anche i nomi delle figlie di Stanley Kubrick fra i Panama Papers.

Lo rivela il Guardian, secondo cui la proprietà della tenuta nell'Hertfordshire, Inghilterra orientale, dove abitava il celebre regista, dopo la sua morte avvenuta nel 1999 era stata trasferita a società offshore controllate da Anya (scomparsa nel 2009) e Vivian Kubrick, oltre che dalla nipote Katharina.

Le tre compagnie, come altre dello scandalo mondiale che ha colpito leader e vip, erano state registrate alle British Virgin Islands. Per il giornale, in questo modo la famiglia del regista di capolavori come 'Shining', 'Eyes Wide Shut' e 'Full Metal Jacket' avrebbe risparmiato centinaia di migliaia di sterline nel pagamento delle imposte di successione.

Le holding inoltre, come emerge dai documenti dello studio legale Mossack Fonseca, gestivano anche i profitti derivanti dalle pellicole dirette da Kubrick.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve