Tutte le notizie in breve

Una folla di giovani già lo attende a Cracovia

Keystone/AP/CZAREK SOKOLOWSKI

(sda-ats)

Papa Francesco parte oggi per il 15esimo viaggio internazionale del suo pontificato, che lo porterà in Polonia fino al 31 luglio, per la prima Giornata mondiale della gioventù (Gmg) da lui convocata.

La Gmg coincide quest'anno con il giubileo dei giovani, intitolato alla misericordia. Il pontefice nei giorni in Polonia avrà anche incontri e impegni non strettamente legati alla Gmg, come la messa a Czestochowa per il 1050/mo anniversario della Polonia, la visita al lager nazista di Auschwitz, e altri incontri con religiosi e malati.

Il Papa lascerà la residenza Santa Marta alle 13,30, in automobile. L'aereo papale partirà alle 14 da Fiumicino, dove in questi giorni le misure di sicurezza sono imponenti. L'arrivo a Cracovia, nell'aeroporto intitolato a Giovanni Paolo II, è previsto per le 16. Alle 17 nel cortile d'onore del Wawel il Papa incontrerà autorità e membri della società civile e del corpo diplomatico, e terrà un discorso. Subito dopo nella Sala degli uccelli del palazzo incontrerà privatamente il presidente della Repubblica, Andrzej Duda.

Alle 18.30, nella cattedrale di Cracovia, papa Bergoglio incontrerà i vescovi polacchi, a porte chiuse e senza discorso preparato. Per la cena e la notte, papa Francesco si trasferirà quindi nell'arcivescovado di Cracovia. Dopo cena è previsto che si affacci alla finestra da dove si sono affacciati siano Giovanni Paolo II nel corso dei cinque viaggi a Cracovia dei nove in Polonia, sia Benedetto XVI nel suo viaggio del 2006. Stasera, oltre alla folla che si raccoglie in modo spontaneo, ci sarà anche un gruppo di disabili e orfani ai quali è stato riservato uno spazio.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve