Tutte le notizie in breve

Oggi papa Francesco visita Auschwitz-Birkenau (foto d'archivio).

Keystone/EPA PAP/JACEK TURCZYK

(sda-ats)

La terza giornata del Papa in Polonia in occasione della 31/ma Giornata Mondiale della Gioventù (Gmg) vivrà oggi due momenti clou: al mattino la visita ad Auschwitz-Birkenau e la sera la via crucis con i giovani.

Papa Francesco è arrivato poco dopo le nove, in elicottero, a Oswiecim, la località polacca dove i nazisti allestirono il lager di Auschwitz, una delle più impressionanti macchine dello sterminio sistematico di milioni di persone, in maggioranza ebrei. La visita prevede vari momenti, dalla sosta alla "piazza dell'appello" a quella al "muro della morte", alla cella dove morì di fame Massimiliano Kolbe. Papa Bergoglio non farà discorsi pubblici e incontrerà alcuni sopravvissuti e alcuni giusti tra le nazioni.

Tornato a Cracovia, dopo il pranzo in privato, alle 16:00 il Papa visiterà l'ospedale pediatrico di Prokocim, che cura ogni anno 30mila bambini degenti e 200mila ambulatorialmente. È previsto un discorso pubblico del Papa durante la visita all'ospedale.

Al Blonia, la spianata di Cracovia teatro dei grandi raduni con Giovanni Paolo II e con Benedetto XVI, papa Francesco arriverà alle 18, ma i giovani saranno lì da tre ore prima, aspettandolo con filmati, testimonianze, preghiere e canti. La croce verrà portata per ogni stazione da giovani appartenenti a varie associazioni da diversi Paesi del mondo. Dopo il rito e la preghiera della via crucis, papa Francesco terrà un discorso, e dovrebbe lasciare il Blonia intorno alle 19:30. Nel consueto incontro dopo cena dalla finestra dell'arcivescovado, tra i fedeli ci sarà anche un gruppo di malati, senza tetto e disabili.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve