Parigi: attentatore sarebbe egiziano incensurato


 Tutte le notizie in breve

Un soldato di guardia fuori dal Louvre (archivio)

Keystone/AP/CHRISTOPHE ENA

(sda-ats)

L'attentatore di questa mattina al Louvre sarebbe un egiziano arrivato soltanto a fine gennaio in Francia. Secondo quanto appreso da fonti degli inquirenti citati da France Info, è incensurato e non risultava negli schedari della polizia.

L'uomo ha 29 anni ed era arrivato in Francia con un volo da Dubai, atterrato all'aeroporto di Roissy Charles de Gaulle lo scorso 26 gennaio. Aveva ottenuto un visto per la Francia e sarebbe dovuto ripartire domenica prossima, 5 febbraio.

Intanto il presidente francese François Hollande, esprimendosi dal summit informale dell'Ue a Malta, ha affermato che "è stato scongiurato un atto della cui natura terroristica non ci sono dubbi".

Il museo del Louvre resterà chiuso per tutta la giornata di oggi per le necessarie operazioni di sicurezza dopo l'aggressione di questa mattina contro una pattuglia di militari dell'operazione antiterrorismo Sentinelle. "Riaprirà domani", ha detto il ministro francese della Cultura, Audrey Azoulay.

Uno o più militari hanno aperto il fuoco a Parigi questa mattina nei pressi del museo del Louvre contro un uomo armato di coltello che avrebbe tentato di aggredire i soldati preposti alla sicurezza.

L'aggressore ha gridato "Allah Akhbar"ed è stato ferito in modo grave, ha dichiarato il prefetto Michel Cadot, precisando che è stato raggiunto da 5 colpi di mitraglietta all'addome. L'uomo aveva con sé due zaini che sono stati consegnati agli artificieri, i quali non hanno però trovato esplosivi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve