Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Altri due ragazzi, di 14 e 17 anni, sono stati arrestati oggi nel quadro dell'inchiesta sul procurato allarme di sabato nel centro di Parigi.

Si tratta di altri due hacker, trovati rispettivamente in Vandea (ovest) e nella Lozère (sud), probabilmente complici del sedicenne fermato ieri, (Tylers Swatting il suo nickname), che davanti agli inquirenti ha confessato tutto.

I giovanissimi hanno piratato la linea telefonica fissa di una chiesa del centro di Parigi, facendo accorrere elicotteri, auto, ambulanze e provocando scene di panico generale nella situazione di stato di emergenza in cui è da mesi la Francia dopo gli attentati terroristici.

Il 17enne era ricercato, il suo soprannome su Facebook è Zakhaev Yamaha, e risiede in un centro di recupero per adolescenti ma come l'altro addossa la responsabilità unicamente sul ragazzo che ha già ammesso la propria colpa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS