Tutte le notizie in breve

MSC amplia la sua flotta (nella foto: MSC Divina).

(sda-ats)

Il primo "vagito" in acqua lo ha fatto alle 4 del mattino: a quell'ora Meraviglia, la prima nave smart di Msc, ha lasciato il bacino di carenaggio di Saint Nazaire, in Francia, e trainata da 7 rimorchiatori ha provato per la prima volta l'ebbrezza del galleggiamento.

Un'operazione molto complessa dal punto di vista tecnico, ma altrettanto affascinante per coloro che quella nave l'hanno voluta e realizzata. Per il lieto evento hanno voluto essere presenti il presidente esecutivo del Gruppo Msc, Pierfrancesco Vago, e l'amministratore delegato di Msc Crociere (società che ha sede in Svizzera), Gianni Onorato. Invitata per l'occasione la stampa internazionale di mezza Europa. "Perché per chi si intende di queste cose è un po' come assistere a un parto" ha spiegato Vago.

"Meraviglia", che prenderà il mare il prossimo giugno (il varo è previsto a Le Havre nel 2017), è la prima di undici nuove navi da crociera che Msc ha commissionato ai cantieri Stx di Saint Nazaire (otto) e a quelli di Fincantieri a Monfalcone (tre) per un investimento complessivo di 9 miliardi di euro in 10 anni.

Dalle attuali 12 navi di crociera oggi in servizio, Msc ha scelto di portare la sua flotta a 23. "Perché il settore - ha detto Vago - è in crescita e intendiamo entrarvi in modo sempre più significativo a livello globale. Questo non significa che lasciamo il cargo. Per noi resta prioritario".

Meraviglia è per Msc la prima smart ship concepita per essere "una destinazione in sé": a bordo una "nave nella nave" con uno spazio Yacht club riservato al lusso più esclusivo (cabine su due piani dotate di piscina "personale"), spettacoli permanenti del Cirque du Soleil, 4 piscine, 12 ristoranti, 20 bar, due piste da bowling, due simulatori digitali per "giocare" a fare il pilota di formula 1. In tutto qualcosa come 2.224 cabine per accogliere fino a 5.714 passeggeri. Msc ha investito circa 900 milioni per realizzarla. Investimento complessivo, 9 miliardi di euro in 10 anni. "Solo con le crociere - ha sottolineato Vago - arriveremo nel tempo a 65 mila dipendenti dai 20 mila attuali".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve