Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex primo ministro Alain Juppé

KEYSTONE/EPA/ETIENNE LAURENT

(sda-ats)

Alain Juppé boccia l'ipotesi di candidarsi nella corsa all'Eliseo di primavera al posto di François Fillon, il candidato dei Repubblicani travolto dallo scandalo sugli impieghi fittizi alla moglie Penelope. "

Qualunque cosa succeda non sarò mai un piano B", ha avvertito questa sera Juppé, che già nei giorni scorsi aveva escluso una tale possibilità.

Oggi, Philippe Gosselin, un parlamentare del partito di Fillon, aveva chiesto all'attuale sindaco di Bordeaux di "tenersi pronto". Nel "totonomi" dei potenziali sostituti del candidato repubblicano azzoppato dalle accuse del Canard Enchainé ci sono altri notabili del partito, come François Baroin, Xavier Bertrand e Gérard Larcher.

SDA-ATS