Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente peruviano Alejandro Toledo (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/KAREL NAVARRO

(sda-ats)

L'onda lunga dello scandalo Odebrecht in Brasile arriva anche in Perù: la procura di Lima ha emesso un mandato di arresto preventivo contro l'ex presidente Alejandro Toledo nell'ambito delle indagini relativi al colosso delle costruzioni.

Toledo, che è stato alla guida del paese tra il 2001 e il 2006, è accusato di traffico di influenze e riciclaggio a seguito delle dichiarazioni di Jorge Barata, ex rappresentante Odebrecht a Lima.

Barata, precisano i media locali, assicura di aver girato 20 milioni di dollari all'ex presidente nell'ambito di una gara per la costruzione di una strada 'interoceanica' Perù-Brasile.

I pagamenti, affermano i media, sarebbero avvenuti tra il 2005 e il 2008, anche dopo all'uscita dal governo di Toledo, tramite José Maiman, amico dell'ex capo dello stato.

Sempre nell'ambito delle inchieste su Odebrecht, i riflettori della magistratura peruviana puntano comunque sulle ultime tre presidenze del paese.

SDA-ATS