Per G20 ripresa prosegue, nessuna parola su protezionismo


 Tutte le notizie in breve

Tutti d'accordo, ma con sfumature diverse dal passato.

KEYSTONE/EPA POOL/RONALD WITTEK / POOL

(sda-ats)

La ripresa globale continua a fare progressi, ma vi sono rischi al ribasso. Lo dicono i ministri delle finanze e i governatori delle banche centrali del G20 nel comunicato finale del vertice a Baden Baden.

I partecipanti si sono impegnati a usare tutti gli strumenti per stimolare la crescita e a rafforzare il contributo del commercio internazionale.

"Lavoriamo per rafforzare il contributo del commercio alle nostre economie": si limita a questa frase il comunicato del G20 sul commercio globale, glissando sui temi che hanno diviso la delegazione Usa da gran parte dei partner e non facendo più menzione, come invece accadeva da anni, alla rinuncia al protezionismo.

Il G20 ribadisce inoltre l'impegno contro le svalutazioni competitive. I Paesi s'impegnano anche a consultarsi strettamente sui tassi di cambio, la cui eccessiva volatilità può danneggiare la crescita. I ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrali del G20 intendono poi rafforzare l'architettura finanziaria internazionale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve