Tutte le notizie in breve

Dilma Rousseff

KEYSTONE/AP/ERALDO PERES

(sda-ats)

La destituzione di Dilma Rousseff è data per certa dai media brasiliani: secondo il più importante quotidiano del Paese, Folha de Sao Paulo, 54 senatori hanno già dichiarato pubblicamente di essere a favore dell'impeachment.

Il numero corrisponde alla maggioranza dei due terzi del Senato, necessaria per revocare il mandato della presidente della Repubblica.

Ieri l'ex ministro della Giustizia, José Eduardo Cardozo, ora avvocato di difesa di Rousseff, è scoppiato in lacrime davanti ai giornalisti.

"Non ho mai smesso di emozionarmi per un'ingiustizia", ha detto Cardozo.

Poco prima, parlando nella sessione plenaria del Senato, aveva pianto anche l'avvocato rappresentante dell'accusa, Janaina Paschoal. "Chiedo scusa alla presidente Dilma per averle causato questa sofferenza. Ma spero che un giorno capisca che ho agito per il bene della nazione e pensando anche ai suoi nipoti".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve