Tutte le notizie in breve

Agenti della polizia di New York

KEYSTONE/FR61802 AP/CRAIG RUTTLE

(sda-ats)

Ancora una volta la polizia finisce al centro delle polemiche negli Stati Uniti per l'eccessivo uso della forza verso cittadini afroamericani: questa volta a morire è stata una donna di 66 anni, nel Bronx, a New York.

Gli agenti hanno sparato e ucciso Deborah Danner nel suo appartamento, dopo che le forze dell'ordine hanno risposto ad una chiamata che segnalava comportamenti insensati da parte della donna. Quando la polizia è arrivata l'ha trovata nuda e con in mano un paio di forbici, poi avrebbe cercato di colpire un agente con una mazza da baseball. Questi in risposta ha sparato due colpi fatali. Ora si indaga sul perché non sia stato usato il taser invece della pistola.

Secondo quanto rivelato dalle autorità, in passato sono state fatte diverse segnalazioni al 911 (il pronto intervento americano) su Danner, che era malata di schizofrenia. Una vicina di casa ha spiegato che recentemente "l'hanno portata via con una camicia di forza, mentre lei gridava e urlava".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve