Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un taxi di Zurigo

KEYSTONE/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Una treccia fresca, delle capsule del caffè oppure un regalo di compleanno dell'ultimo minuto possono da subito essere trovati nella buca delle lettere la domenica mattina. Il servizio viene offerto dalla Posta in collaborazione con autisti di taxi.

Visto il bilancio positivo del progetto pilota avviato nell'ottobre 2015, la Posta ha deciso due settimane fa di proseguire con tale offerta, ha riferito all'ats il portavoce Oliver Flüeler.

Attualmente si tratta ancora di un'attività di nicchia che dovrebbe consolidarsi però nei prossimi anni, ha affermato Flüeler precisando che "il cliente non vuole solo poter ordinare 24 ore su 24 ma anche ricevere la merce in qualsiasi momento".

Oggi, la legge non permette all'ex regia federale di consegnare pacchetti la domenica. Per questo motivo il gigante giallo ha stilato un accordo con aziende fornitrici di taxi. Al progetto pilota hanno partecipato l'onlineshop "Coop at home", nelle città di Zurigo e Basilea, e Nespresso, a Ginevra, Losanna, Basilea e Zurigo.

Secondo l'azienda postale la nuova offerta ha una risonanza positiva e sarebbero diverse le imprese interessate. Non è escluso che il servizio venga esteso ad altre città.

Non sono invece attratti dalla consegna domenicale - secondo i rispettivi portavoce - il supermercato online LeShop, filiale di Migros, la piattaforma di vendita di abbigliamento Zalando e neppure il sito Siroop, di comproprietà di Coop e Swisscom. Secondo Tim Hegglin, portavoce di quest'ultima impresa, è piuttosto necessario consegnare la merce nel momento preciso richiesto dal cliente.

Alla stessa conclusione giungono anche alcuni studi svolti dalla Posta, le persone "desiderano sopratutto sapere quando avverrà la consegna", ha precisato Flüeler. In futuro l'ex regia federale intende annunciare l'arrivo dei pacchi con un SMS e permettere al cliente di reindirizzarli. Un progetto in questo senso verrà attuato forse già quest'anno e al più tardi nel 2017, ha detto Flüeler.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS