Profughi: Bruxelles presenta nuovo pacchetto domani


 Tutte le notizie in breve

Domani l'UE presenterà il nuovo pacchetto sui migranti

KEYSTONE/AP/JASPER JUINEN

(sda-ats)

Il nuovo pacchetto di Bruxelles sulla migrazione, che tra gli altri documenti prevede una raccomandazione sui rimpatri ed una comunicazione sui ricollocamenti, sarà presentato ufficialmente domani.

Oggi si è voluto concentrare l'attenzione sul Libro bianco che il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha presentato al parlamento europeo, spiegano fonti europee.

Con una raccomandazione che punta ad accelerare sui rimpatri, Bruxelles sollecita gli Stati membri a trattenere "in centri chiusi i migranti" che hanno ricevuto il decreto di espulsione e "destinati" ad essere trasferiti verso i loro Paesi di origine, per evitare così fughe e conseguenti movimenti secondari.

Secondo i dati dell'Ufficio statistico dell'Unione europea (Eurostat) citati nel documento, nel 2015 il numero di irregolari che ha ricevuto l'obbligo di lasciare il Paese è stato 533'395, mentre il tasso dei rimpatri effettivi è stato del 42,5%. A fronte di questo le domande di asilo per il biennio 2015-2016 hanno raggiunto circa quota 2,6 milioni, e visto che il tasso medio di riconoscimento delle richieste si aggira sul 57%, i Paesi dell'Unione potrebbero trovarsi a dover rimpatriare un milione di persone.

Nella comunicazione che riguarda l'attuazione dei ricollocamenti di 98'255 richiedenti asilo da Italia (34'953) e Grecia (63'302) Bruxelles apre invece la strada a possibili future procedure di infrazione sui ricollocamenti, lanciando il suo ultimatum a quei Paesi che come Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia, fino ad oggi non hanno accolto neppure un profugo, o che se lo hanno fatto si sono limitati a meno di una ventina. Nel documento la Commissione, per la prima volta, usa un linguaggio più risoluto, ammonendo le cancellerie che "non tengono il passo" nell'attuazione dello schema.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve