Radio e tv, autorità ha accolto quattro ricorsi


 Tutte le notizie in breve

Lavoro in più per l'autorità di ricorso.

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Nel 2016 l'Autorità indipendente di ricorso in materia radiotelevisiva (AIRR) ha accolto quattro ricorsi, sui 28 evasi, per violazione dei principi dell'informazione. Un caso riguarda la trasmissione "Il Quotidiano" della RSI.

Gli otto organi di mediazione, che nell'iter procedurale sono anteposti all'AIRR, hanno ricevuto complessivamente 320 reclami, contro i 237 dell'anno precedente, si legge in un comunicato odierno. Soltanto nel 6% di questi casi si è giunti alla procedura di ricorso vera e propria.

I ricorsi che hanno riguardato trasmissioni diffuse da emittenti svizzere sono stati 19, sette in meno rispetto al 2015. Si è trattato in particolare di emissioni televisive di SRF (10), RTS (2) e RSI (1), radiofoniche e televisive RTS (1) e radiofoniche SRF (3) e RTS (1) . Un ulteriore caso ha poi riguardato un video pubblicato sulla pagina Facebook di SRF-News. L'AIRR si occupa infatti dal luglio 2016 anche delle offerte editoriali extra della SSR, come quelle online o il teletext.

Nei quattro ricorsi accolti è stata accertata una violazione del principio della corretta presentazione di fatti e avvenimenti, ad esempio nel caso di un servizio della trasmissione "Il Quotidiano" della RSI sul Salone dell'automobile di Ginevra. Secondo l'Autorità sono state sollevate pesanti critiche nei confronti di persone che non hanno potuto esprimersi al riguardo.

Un altro caso riguarda la trasmissione televisiva dedicata ai consumatori "Kassensturz" della SRF, che in un servizio incentrato sull'atteggiamento dei partiti nei confronti dei consumatori nel periodo precedente alle ultime elezioni federali, non ha rispettato il principio della pluralità.

L'AIRR è una commissione extraparlamentare della Confederazione. Composta da nove membri che esercitano la loro funzione a titolo accessorio, è presieduta dall'avvocato grigionese Vincent Augustin. Le sue decisioni possono essere impugnate davanti al Tribunale federale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve