Tutte le notizie in breve

L'utile semestrale di Raiffeisen è risultato in deciso calo.

Keystone/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Il gruppo bancario Raiffeisen nel primo semestre ha realizzato un utile di 367 milioni, in calo del 7,1% rispetto allo stesso periodo del 2015.

La contrazione dell'utile - afferma una nota odierna del terzo gruppo bancario elvetico - è dovuta alla situazione volatile del mercato nelle operazioni di negoziazione. L'uscita britannica dall'UE ha poi eroso ulteriormente i tassi già estremamente bassi. Il gruppo ha inoltre effettuato investimenti per il futuro che hanno pesato sui costi d'esercizio, cresciuti del 5,4%.

Il capitale in gestione è cresciuto dell'1,4%, per raggiungere 211,708 miliardi alla fine di giugno. I ricavi operativi delle attività bancarie sono ammontati a 1,522 miliardi, in incremento dell'1%. I proventi da operazioni su interesse ha registrato una progressione dell'1,5%.

Per l'esercizio in corso la banca si aspetta che la volatilità dei mercati finanziari prosegua e che ci sia un nuovo calo dei tassi d'interesse a lungo termine. Di conseguenza Raiffeisen pensa di non poter ripetere i risultati record dell'anno scorso, ossia un utile di 808 milioni di franchi (+6,4%) e ricavi operativi di 3,02 miliardi (+6,6%).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve