Tutte le notizie in breve

Le retribuzioni dei parlamentari per le loro attività sotto il "Cupolone" saranno esaminate minuziosamente al fine di sapere se sono giustificate (Foto d'archivio).

Keystone/ALESSANDRO DELLA VALLE

(sda-ats)

Le retribuzioni dei parlamentari per le loro attività sotto il "Cupolone" saranno esaminate minuziosamente al fine di sapere se sono giustificate.

La Delegazione amministrativa dell'Assemblea federale ha deciso di conferire a esperti esterni uno studio che verifichi se la rimunerazione dei deputati corrisponde al reale carico di lavoro e alle spese da loro assunte nell'ambito del loro mandato. Lo hanno indicato oggi i servizi del Parlamento, precisando che i risultati sono attesi per l'anno prossimo.

Tra le spese che fanno storcere il naso figura l'indennità di 180 franchi al giorno versata ai parlamentari per dormire a Berna, anche se questi rientrano a casa la sera. Anche le trasferte all'estero delle commissioni parlamentari hanno dato adito a vivaci critiche.

Gli esperti esterni analizzeranno la retribuzione oraria calcolando il reddito netto dei deputati e quantificando il volume delle loro attività parlamentari, precisa ancora la nota. Paragoneranno inoltre questo salario con le remunerazioni in vigore nell'economia privata. Esamineranno, infine, il volume di lavoro e le spese generate dalle attività politiche direttamente legate al mandato parlamentare. Questo studio indipendente dovrebbe costare circa 50'000 franchi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve