Tutte le notizie in breve

Folla stamattina ai funerali della ricercatrice torinese ventinovenne uccisa a Ginevra lunedì sera. Circa 700 persone le hanno dato l'addio nella chiesa di San Giacomo Apostolo a La Loggia (Torino), dove la giovane abitava fino a due anni fa.

Numerosi coloro che sono rimasti sul sagrato antistante l'edificio di culto.

"Valentina - ha detto Don Luigi Vitrotti, il parroco che ha officiato la cerimonia funebre - è una santa che non resterà nel calendario". Un invito al perdono è stato inviato, con una lettera, dal parroco titolare della parrocchia Don Ruggero Marini, che è in convalescenza in Liguria.

La salma della ragazza era arrivata ieri sera, dopo il nulla osta delle autorità ginevrine che intanto continuano a cercare il presunto assassino, un uomo di origine africana con cui la giovane in passato avrebbe avuto una relazione.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve