Tutte le notizie in breve

Il numero di licenziamenti che Richemont intende effettuare in Svizzera è stato rivisto al ribasso: dei 300-350 posti annunciati in un primo tempo, le soppressioni saranno finalmente solo 130. Lo annuncia il sindacato Unia.

La riduzione del numero dei tagli al personale è stata resa possibile grazie a trasferimenti interni ed esterni, a pensionamenti anticipati e a partenze volontarie. I licenziamenti concernono i cantoni Ginevra, Vaud e Neuchâtel.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve