Tutte le notizie in breve

Il vice console della Russia a Rio de Janeiro, Marcos Cesar Feres Braga, avrebbe reagito a un tentato assalto uccidendo il bandito che voleva rapinarlo, secondo quanto riferito da Agencia Brasil, ma Mosca ha subito smentito la notizia tramite la Tass.

L'episodio controverso sarebbe avvenuto ieri pomeriggio, durante il passaggio della torcia olimpica a Barra da Tijuca, il quartiere nella zona ovest della città dove ha sede il villaggio olimpico.

Secondo l'Agencia Brasil, in base a una prima ricostruzione dei fatti, il diplomatico stava guidando la sua auto in compagnia della moglie e della figlia quando sarebbe stato abbordato da due criminali armati in moto, che hanno subito annunciato l'assalto. Il vice console avrebbe allora tirato uno dei due rapinatori all'interno del veicolo e gli avrebbe sparato, uccidendolo sul colpo, dopo avergli sottratto la pistola. L'altro complice a bordo della moto sarebbe invece fuggito.

Ma il console generale russo a Rio de Janeiro, Vladimir Tokmakov, ha negato la notizia, definendola "non vera". "Tutti i diplomatici e il personale degli istituti esteri russi che si trovano a Rio de Janeiro sono sani e salvi e non hanno alcuna relazione con il suddetto incidente", ha detto alla Tass. L'incidente è avvenuto a circa 8 chilometri dal Parco Olimpico, dove si terrà la maggior parte degli eventi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve