Tutte le notizie in breve

Nikita Belykh agli arresti a Mosca

Keystone/EPA/MAXIM SHIPENKOV

(sda-ats)

IL governatore della regione di Kirov, Nikita Belykh, è stato arrestato per aver ricevuto una tangente in un hotel di Mosca e ha ammesso le sue responsabilità. Lo ha detto il portavoce del Comitato Investigativo russo Vladimir Markin. Lo riferisce Interfax.

"Si tratta di una tangente, Belykh è stato preso con le mani nel sacco e ha confessato", ha aggiunto Markin.

La notizia dell'arresto di Belykh ha suscitato grande clamore in Russia. Successore nel 2005 di Boris Nemtsov alla guida dell'Unione delle Forze di Destra, Markin fa parte di quella (esigua) lista di oppositori che sono riusciti a sfondare il 'firewall' protettivo costruito negli anni dal Cremlino. Nel 2005, in coalizione con Yabloko, con l'11% dei favori il partito entrò a far parte del governo di Mosca mentre nel 2006, con il 16%, fu la volta del consiglio regionale del Perm Krai.

Nel 2008 Belykh - sostenitore di Alexei Navalni - fu nominato governatore di Kirov dopo un incontro con Dimitri Medvedev, allora presidente.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve