Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

All'inizio dell'estate è stato sventato in Cecenia un complotto per far fuori il leader ceceno Ramzan Kadirov. Lo riporta Novaya Gazeta.

Le fonti del giornale sostengono che l'attentato decisivo sarebbe dovuto avvenire nel villaggio di Benoi, nella residenza in cui di solito alloggia Kadyrov.

Tra i 'congiurati' figurerebbero personalità di spicco del 'teip' - che significa clan in ceceno, ndr - Benoi, ovvero lo stesso a cui appartiene Kadyrov. Nella residenza è stato trovato dell'esplosivo e ai congiurati è stato sequestrato un arsenale di armi "moderne". Il complotto sarebbe stato sventato "per caso" e ne avrebbe fatto parte anche Valid Iakhikhanov, cugino di Islam Kadyrov, parente del leader ceceno e capo dell'amministrazione.

Mentre di Valid si sono perse le tracce, Islam Kadyrov a quanto pare è stato perdonato - anche se tempo fa è apparso in pubblico con entrambe le braccia ingessate. L'amministrazione cecena ha smentito la veridicità delle informazioni pubblicate dal quotidiano russo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS