Tutte le notizie in breve

Un operaio con la statua di Santa Barbara, protettrice dei minatori.

KEYSTONE/KARL MATHIS

(sda-ats)

Un giorno prima dell'inaugurazione della galleria di base del San Gottardo, il pensiero è andato ai nove minatori morti durante i lavori di costruzione.

Al portale nord ad Erstfeld (UR) hanno scoperto oggi una targa commemorativa in loro onore, indica AlpTransit in un comunicato odierno.

La cerimonia, in cui vi erano circa 50 persone tra famigliari delle vittime ed ex datori di lavoro, è stata presieduta da Martin Kopp, vicario di Uri, Svitto, Obvaldo e Nidvaldo e Reinhard Eisner, parroco della chiesa evangelica riformata di Uri. Oltre a diversi responsabili dei lavori, ha presenziato anche il presidente della direzione di AlpTransit Renzo Simoni.

Quattro minatori provenienti dalla Germania, tre dall'Italia, uno dal Sudafrica e uno dall'Olanda hanno perso la vita tra il 2002 e il 2012 nei lavori di costruzione del tunnel più lungo al mondo. Gli incidenti mortali sono avvenuti nei cantieri di Amsteg (UR), Sedrun (GR), Faido e Bodio.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve