Tutte le notizie in breve

Il presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann è stato invitato dalla Cina per una visita di Stato fra il 6 e il 9 aprile. Sono previsti incontri a Pechino e Shanghai.

I colloqui politici ad alto livello si terranno nella capitale giovedì 7 e venerdì 8 aprile con il presidente cinese Xi Jinping, il primo ministro Li Keqiang, il presidente dell'Assemblea nazionale del Popolo Zhang Dejiang nonché diversi ministri.

Per sabato sono invece previsti incontri con politici e cerchie economiche a Shanghai, si legge in un comunicato odierno del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

Il viaggio offrirà l'opportunità di approfondire le relazioni bilaterali. Fra Svizzera e Cina vi sono attualmente oltre venti consessi di dialogo e di cooperazione formalizzati; da metà 2014 è inoltre in vigore un accordo di libero scambio.

Al centro dei colloqui a Pechino vi saranno temi economici, finanziari, commerciali e scientifici. Verranno discusse anche questioni internazionali e la collaborazione dei due Paesi in organi multilaterali come il G20 e l'Organizzazione mondiale del commercio (OMC).

Venerdì il presidente della Confederazione parteciperà a un forum economico cino-elvetico al quale sono attesi il ministro del commercio cinese Gao Hucheng e rappresentanti dell'economia di entrambi i Paesi.

Il culmine della visita presidenziale si avrà in occasione dell'incontro con il capo dello Stato cinese Xi Jinping a cui farà seguito un ricevimento ufficiale. L'ultima visita di un presidente della Confederazione in Cina paragonabile dal profilo del protocollo risale al 2010.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve