Tutte le notizie in breve

È di quattro morti e cinque feriti il bilancio della collisione in mare tra un motoscafo e un barcone per turisti nel Golfo Saronico, nei pressi di Atene, in Grecia.

Tra le vittime ci sarebbe una bambina di nove anni. Le altre persone rimaste uccise sono il comandante del barcone, e altri due uomini non ancora identificati, ma secondo i media ellenici uno dei due potrebbe essere il padre della bambina.

L'incidente è avvenuto stamane intorno alle 12 davanti alla costa dell'isola di Egina, nota meta turistica nel Golfo Saronico a poche miglia da Atene, quando un motoscafo di otto metri con a bordo quattro persone ha speronato il battello turistico che portava in gita oltre 20 persone da un villaggio turistico di Egina all'isolotto di Moni. Secondo la guardia costiera, il motoscafo navigava a forte velocità e ha investito il barcone di prua spezzandolo praticamente in due. Dopo lo schianto, la guardia costiera ha tratto in salvo un totale di 20 persone, tra questi cinque feriti, due dei quali gravi, che sono stati trasferiti ad Atene. Nessun ferito invece tra le persone a bordo del motoscafo che ha provocato la tragedia. Dalle acque sono stati recuperati quattro cadaveri, l'ultimo a una ventina di metri di profondità. Le vittime sarebbero una bambina di nove anni, il padre della bambina, il capitano del barcone turistico, e un altro uomo non ancora identificato. Tre sono di nazionalità greca, dell'ultimo non si sa ancora nulla.

Secondo le autorità locali non ci sono dispersi, tuttavia diverse motovedette, due elicotteri, e imbarcazioni private continuano per precauzione le ricerche di eventuali sopravvissuti. Anche perché non sono ancora chiare le dinamiche dell'incidente e il numero preciso delle persone che si trovavano a bordo del battello turistico (secondo la guardia costiera oltre 20). Il proprietario del motoscafo è stato arrestato poco dopo essere sbarcato nel porto dell'isola, ed è stata aperta un'indagine sulle dinamiche dell'incidente.

A circa un'ora di distanza da Atene in barca, Egina è una destinazione molto popolare in estate. Piccole barche turistiche portano i villeggianti dal porto dell'isola a Moni, un isolotto disabitato in cui vivono solo cervi e pavoni

sda-ats

 Tutte le notizie in breve